Aggiornato al 12/12/2018 04:08:54
13/04/2018

SANREMO STORICO: BOSSALINI vs LUCKY

Il 33esimo Rally Sanremo Storico ai corre in abbinamento con la seconda gara del Campionato Italiano Rally, ma con orari differenti. Lo start infatti sarà dato alle 12.40 di oggi, seguiranno le frazioni cronometrate di Vignai di 14,31 km, Bignone di 10,62 km, e San Romolo di 14,24 km. Prove speciali che saranno ripetute una seconda volta prima dell'arrivo di tappa alle 21.11 in Piazza Borea D’Olmo. Sabato 14 aprile start seconda tappa alle 8.10, le tre prove speciali in sequenza: Testico di 14,24 km, San Bartolomeo di 10,53 km, e Colle d’Oggia di 7,89 km; secondo giro con solo due piesse: Testico–San Bartolomeo da 25,71 km e Colle d’Oggia. Arrivo sulla pedana davanti al Casinò a partire dalle ore 16.45. Il percorso totale è di 471,08 chilometri, 11 le Prove Speciali per 144,60 chilometri cronometrati.

Protagonisti attesi della gara "Lucky", il campione uscente (nella foto), ed Elia Bossalini con la variante del meteo, con la  pioggia e il fondo bagnato, la trazione integrale della Lancia Delta di "Lucky" (nella foto) potrebbe avere qualche chance in più, rispetto alla trazione posteriore della Porsche 911 Gruppo B di Bossalini.

Lo stesso discorso vale pe il rientrante Lucio Da Zanche con una Porsche 911 Gruppo B e  Simone Romagna che, con la Lancia Delta Integrale.

Gabriele Noberasco, Federico Ormezzano e Manuel Villa, sono annunciati al volante delle BMW M3, vetture a trazione posteriore al pari della Ford Sierra Cosworth, sempre di Gruppo A, di Valter Pierangioli e della Lancia Rally 037 di Paolo Baggio. Rispolvera la Peugeot 309 GTi Gruppo A Italo Ferrara.

Sfortunato al Vallate Aretine, Davide Negri con la Porsche 911 Rsr Gruppo 4, insegue il primato nel 2. Raggruppamento.

Riferimento del terzo Raggruppamento è Roberto Rimoldi con la Porsche 911 SC, con avversari Acconciaioco e "MGM", e Alberto Battistolli al rientro con la Fiat 131 Abarth.

Nel primo Raggruppamento, da seguire Marco dell'Acqua, vincente nel primo round in Toscana e Antonio Parisi, entrambi su Porsche 911 S. Fabrizio Pardi animerà la classe 1300 con la Lancia Fulvia, mentre Pietro Turchi caratterizzerà la classe 1600 con la Fiat 125

Le ultime news