Aggiornato al 18/10/2018 22:17:13
04/10/2018

SLALOM: ALICE TORNA IN TESTA

Continua a sorprendere la stagione 2018 di Alice Paccagnella che, anche in occasione dell'ultimo appuntamento del Trofeo Italiano Femminile, ha messo in atto l'ennesimo colpo di scena, quando il calendario conta un solo evento al termine della serie.

All'undicesima edizione dello Slalom Città di Avola, penultimo round della serie tricolore dedicata alle specialiste delle porte, la pilota di Saccolongo si presentava con numerose incognite alla vigilia.

Parcheggiata la fida Opel Corsa GSI 8 valvole la portacolori di Rally Team si calava, per la prima volta, nell'abitacolo della Peugeot 106 Rallye del Giby Rally Team.

Un connubio rivelatosi vincente, da subito, in un contesto alquanto ostico, in virtù del fatto che la diretta avversaria nella rincorsa al titolo, Vincenza Allotta, ad Avola giocava in casa.

Ecco come il sesto posto ottenuto in classe N 1600 vale oro: la classifica generale provvisoria del Trofeo Italiano Femminile, quando manca soltanto un evento al termine, vede Paccagnella riprendere il comando delle operazioni, seppur con un solo punto di vantaggio su Allotta.

L'annullamento della manche di ricognizione costringeva Paccagnella a prendere le misure, alla trazione anteriore della vettura francese, nella prima tornata di gara.

Una seconda manche solida la vedeva, nella successiva, cercare di aumentare il passo ma, purtroppo, un paio di fuori programma ne penalizzavano il confronto finale con il cronometro.

“Non affrontare la ricognizione ci ha penalizzato” – sottolinea Paccagnella – “ma abbiamo fatto del nostro meglio comunque. È palese la differenza tra la nostra Corsa la 106, quest'ultima molto più agile tra le porte. Il percorso si è rivelato molto selettivo, infatti abbiamo rischiato nella terza salita con un bel lungo su un tornante. Siamo di nuovo primi in campionato, e questo conta". 

Le ultime news