Aggiornato al 25/06/2019 04:04:23
20/05/2019

TCR ITALY: A PELLEGRINI E GRECO LE DUE GARE DI MISANO

Dopo una lunga sequenza di emozioni e di spettacolo sulla pista resa umida dalla pioggia, Marco Pellegrini ha firmato la sua prima vittoria nel TCR Italy. Gara 1 del secondo round stagionale in corso a Misano si è chiusa infatti nel segno del pilota della Hyundai i30 N di Target Competition al termine di una spettacolare bagarre con Enrico Bettera, autore della pole position sulla Audi RS3 Lms di Pit Lane Competizioni ed Eric Scalvini, primo per il Trofeo Nazionale DSG sulla Cupra della Scuderia del Girasole by Cupra Racing. Niente da fare invece per Salvatore Tavano che, dopo essere passato al comando al decimo giro, si è dovuto fermare per un improvviso cedimento della sua Cupra, mentre il suo compagno di colori alla Scuderia del Girasole, Matteo Greco, ha dovuo abbandonare il gruppo di testa per un drive through comminatogli per un contatto su MaxMugelli. Il toscano della PRS Motorsport, dal canto suo, dopo aver lasciato la lotta per il podio,ha rimontato dalla 13esima posizione, ma a causa di un cedimento in frenata sulla Giulietta by Romeo Ferraris si è devuto fermarsi nelle vie di fuga quando era settimo al decimo giro. Tra i grandi protagonisti della gara, Matteo Bergonzini, secondo per il Trofeo Nazionale DSG sulla Cupra di BF Motorsport, si è piazzato quarto assoluto dopo la penalizzazione inflitta ad Igor Stefanovski (Cupra) che ha sorpassato in regime di Safety Car quando era in furiosa rimonta dopo la partenza in ultima posizione per un problema tecnico in qualifica

Gara 2 ancora una volta avvincente fino alla bandiera a scacchi, ha visto il successo di Matteo Greco. Il 20enne pilota di Alba, portacolori della Scuderia del Girasole by Cupra Racing, si è infatti imposto dopo una bagarre resa ancora più spettacolare per le mutevoli condizioni della pista con la pioggia a tratti e dopo un duello fino al penultimo giro con MaxMugelli. Il pilota della Giulietta by Romeo Ferraris, anche grazie alla scelta delle gomme rain al retrotreno, era riuscito a guidare la gara fino alle battute finali, ma le condizioni della pista migliorate negli ultimi minuti lo costringono alla difesa. Ad approfittarne è Eric Scalvini che oltre al primato per il Trofeo Nazionale DSG sulla Cupra di Scuderia del Girasole, ha firmato il giro più veloce e nei metri finali ha sferrato il sorpasso che gli è valso la seconda posizione assoluta. Weekend da dimenticare invece per il campione in carica Salvatore Tavano, costretto ad abbandonare la gara al quarto giro quando era al comando e per le stesse noie elettroniche che avevano portato alla resa la Cupra della Scuderia del Girasole by Cupra Racing anche in gara 1.

Le ultime news