Aggiornato al 10/08/2020 18:22:35
15/12/2014

TROFEO MASERATI: DOPPIETTA AD ABU DHABI DEL CAMPIONE CALAMIA

Nella prima corsa delle Finali del Maserati Trofeo ad Abu Dhabi, Mauro Calamia, già vincitore del titolo assoluto, ha avuto la meglio su Giorgio Sernagiotto in un finale al cardio palma, in cui lo svizzero è stato costretto nelle ultime tornate a fermarsi in pista per resettare il cambio mentre era al comando ma con una prova di forza è riuscito a raggiungere e quindi superare Sernagiotto che nel frattempo era passato in testa. Calamia, di nuovo in prima posizione, è riuscito a concludere con un’altra vittoria, battendo l’italiano. Terzo gradino del podio per il francese Monti alla sua prima esperienza con il monomarca della Casa del Tridente

La seconda gara di 30 minuti, disputata in notturna, è stata movimentata da due incidenti: il primo è avvenuto alla prima curva, scaturito dal contatto tra Lino Curti e Fascicolo, costretti poi al ritiro, e che ha coinvolto anche Carlo Curti, Mario Cordoni, oltre ad altre vetture. Un incidente che ha provocato l’entrata in pista della safety car e un rimescolamento di tutte le posizioni, mettendo fuori causa numerosi protagonisti e portando Monti al comando davanti ad Andreas Segler, Mark Turley, Alessandro Iazzetti e Calamia. Alla ripartenza, al terzo giro, il campione in carica è stato bravo a prendersi la seconda posizione alle spalle di Monti, mentre Turley ha sopravanzato Segler. Alla quinta tornata invece è stato il momento del secondo ingresso della safety car a causa di un incidente capitato a Cordoni, finito rovinosamente contro le barriere di protezione, senza provocare problemi fisici al pilota. Dopo qualche minuto con la gara congelata, con il 75% del tempo completato, i giudici hanno quindi deciso di terminare in anticipo la prova, consegnando così la vittoria a Monti davanti a Mauro Calamia, mentre Andreas Segler risultava terzo dopo la squalifica di Turley e Liljia, terzo e quarto sotto la bandiera a scacchi penalizzati con un drive through (tramutato con 25 secondi di penalità per mancanza di tempo) per aver sorpassato in regime di bandiera gialla durante la safety car.

Con la terza ed ultima gara, la stagione 2014 del Maserati Trofeo si è conclusa come era iniziata: con la vittoria di Mauro Calamia, così come era capitato a Spa in Belgio nello scorso maggio. Calamia ha aggiunto un altro tassello ad una stagione che lo ha visto protagonista, contrastato fino a Shanghai solo da Riccardo Ragazzi, assente invece ad Abu Dhabi, con il titolo ormai assegnato. Nella gara di un’ora di sabato, Calamia si è imposto, per la seconda volta nel weekend, al termine di una prova perfetta, tagliando il traguardo di fronte a Monti e a Lino Curti, al suo primo podio dell’anno, approfittando del ritiro all’ultimo giro di Mario Cordoni che fino a quel momento lo stava precedendo.

Per quanto riguarda i titoli, la stagione 2014 del Trofeo Maserati si è chiusa con Calamia che si è aggiudicato, oltre al Trofeo World, anche il Trofeo Europa, il Pirelli Pole Position Award e il Trofeo Under 30. Roberto Rayneri ha prevalso nella graduatoria Trofeo Over 50, Massimo Mantovani nella Pirelli Twin Drivers Cup e Riccardo Ragazzi il Pirelli Single Driver Cup.

 

Nelle foto, Mauro Calamia sul podio ed in pista, Romain Monti e la partenza della seconda gara corsa in notturna