Aggiornato al 08/08/2020 10:21:15
23/02/2014

UNA LOLA VINCE LA INDIVIDUAL RACES SERIES A MAGIONE

E’ stata vinta da Adolfo Bottura, al volante della Lola B99/3000, la Individual Races Series, prima gara della stagione agonistica 2014 all’Autodromo dell’Umbria. In questo speciale tipo di sfida, se da un lato manca il “corpo a corpo” tra i competitori, dall’altro è alta l’attenzione dei piloti nella guida e la ricerca del miglior rilievo cronometrico possibile.

La prima delle due manche di gara, che ricalca il regolamento sportivo delle competizioni di velocità in salita, è stata dominata dalla monoposto Lola 3000 di Michele Fattorini, che ha fermato il cronometro su 4’22”39 per coprire i 9,697 km del percorso di gara. A due secondi di distacco Adolfo Bottura, sull’altra Lola dal motore 3.000, mentre terzo l’eugubino Gianni Urbani con l’Osella PA21, primo della categoria CN 2000.

La seconda manches è stata risolutiva: infatti a mancare all’appello a causa di un problema meccanico a pochi metri dall’arrivo è stato proprio il leader della prima prova, Fattorini, che ha così ceduto lo scettro del primato al trentino Bottura; questi con un tempo totale di 9’10”98 ha fatto sua la prima Individual Races Series del 2014. Sul secondo gradino del podio è salito Urbani, mentre sul terzo gradino del podio è salito Alessandro Alcidi, su F. Renault 2000. Quinto posto assoluto (secondo di classe E2M 3000) per Mauro Rampini, vincitore della prima edizione dell’Individual Races nel 2013.

Fra le auto di categoria GT la più veloce è stata la Ferrari 458 di Sossio-Del Prete, seguito dalla Porsche 997 di Boni-Gaetani.

Nel gruppo delle auto Racing Start il miglior risultato è stato quello di Paolo Mancini su Renault Clio Rs Light; fra le autostoriche ha invece primeggiato Armando Mangini, sulla Bogani SN 3.0.

 

 

 

Nella foto, la Ferrari 458 di Sossio-Del Prete