Aggiornato al 05/06/2020 18:40:31
23/02/2020

WEC: REBELLION TRIONFA AL COTA

Il team svizzero LMP1 Rebellion Racing, che recentemente ha annunciato il suo ritiro a fine stagione,  ha conquistato la sua seconda vittoria stagionale nel FIA WEC dominando nel Lone Star Le Mans, quinto round del Mondiale Endurance e primo dei due appuntamenti del WEC negli Stati Uniti, a cui seguirà il mese prossimo l'attesissimo SuperSebring.

La Rebellion R13 Gibson, non ibrida, guidata da Gustavo Menezes, Norman Nato e Bruno Senna ha guidato la gara di 6 ore dall'inizio alla fine, chiudendo davanti ai leader del campionato del Toyota Gazoo Racing portandosi così a 33 punti dalla Toyota nella classifica generale del campionato.
La Toyota TS050 Hybrid n.8 e n.7 Hybrid si sono piazzate rispettivamente al secondo e al terzo posto con la n.8 di Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima e Brendon Hartley, staccata di 51”524.

Con l'handicap che le penalizzava, la strategia di Toyota è stata quella di recuperare un po' del tempo perso in pista durante i pit stop, ma una prestazione quasi perfetta di Rebellion ha fatto saltare ogni speranza per la squadra giapponese che ha piazzato al terzo posto, ma staccata di due giri, la n.7 di Mike Conway, Kamui Kobayashi e Jose Maria Lopez .

La categoria LMP2 ha visto il suo più alto numero di iscritti finora in questa stagione, con nove vetture tutte in lotta per la vittoria sul suolo texano. A caccia della supremazia assoluta, è stata l'ORECA 07 n.22 di Filipe Albuquerque, Phil Hanson e Paul Di Resta (United Autosports) a tagliare il traguardo per prima con 24”152 di vantaggio sulla n.37 del Jackie Chan DC Racing.

La vittoria della United Autosports è la decima vittoria in LMP2 per un team britannico e vede la squadra conquistare la vetta della classifica con quattro punti di vantaggio sul Jackie Chan DC Racing.

Le Oreca 07 Gibson hanno monopolizzato il podio con sul terzo gradino la n.38 di JOTA Sport guidata da Anthony Davidson, Antonio Felix da Costa e Roberto Gonzalez.

Nella serrata battaglia finale per la quarta posizione tra Nicolas Lapierre del Cool Racing e Nyck de Vries del Racing Team Nederland ha prevalso la n.42 dei pole-sitter del Cool Racing.

Il WEC si prenderà ora una breve pausa per prepararsi alle prossime 1000 miglia di Sebring che si svolgeranno dal 18 al 20 marzo.

Le ultime news