Aggiornato al 19/11/2017 18:44:31
05/11/2017

WEC SHANGHAI: VITTORIA TOYOTA, PORSCHE CAMPIONE

Finale di stagione in ascesa per la Toyota che, dopo la vittoria al Fuji, si è aggiudicata anche la 6 Ore di Shanghai con Sebastian Buemi, Anthony Davidson e Kazuki Nakajima sulla TS050 n.8. Le due vetture giapponesi hanno guidato a lungo la gara in coppia, ma la n.7, già scivolata al terzo posto, ha perso il podio chiudendo al quarto posto dopo una collisione tra José Maria Lopez e Richard Lietz con la 911 n.91 a mezzora circa dal termine.

Le Porsche 919 Hybrid hanno conquistato gli altri due gradini del podio con al secondo posto Earl Bamber, Timo Bernhard e Brendon Hartley, che si sono così aggiudicati il titolo piloti, e il terzo posto di Jani, Lotterer e Tandy ha permesso anche alla Porsche di laurearsi campioni costruttori con una gara di anticipo sulla fine del campionato.

Nella combattuta LMP2 la vittoria è andata a Canal, Prost e Senna con l’Oreca n.31 del Vaillante Rebellion, terzo successo nelle ultime quattro gare che li conferma al comando nella categoria. Al loro fianco sul podio Lapierre, Menezes e Negrao, secondi con l’Alpine n.36, e Beche, Heinemeier Hansson e Piquet Jr con la seconda vettura del team Rebellion.

Nella GTE Pro, il successo è stato colto da Andy Priaulx e Harry Tincknell (Ford GT n.67) che hanno preceduto la Porsche 911 RSR di Lietz e Makowiecki e Calado Pier Guidi con la Ferrari che conquista il titolo costruttori anche lei con una gara di anticipo.

In GTE AM, Paul Dalla Lana, Pedro Lamy e Mathias Lauda con l’Aston Martin Vantage n.98 hanno preceduto le due Porsche 911 di Al Qubaisi-Barker-Foster (Gulf Racing UK) e di Cairoli-Ried-Dienst (Dempsey-Proton Racing).

Le ultime news