Aggiornato al 18/07/2019 07:22:21
22/01/2019

WRC: COUNT DOWN A MONTECARLO

Esaurita l’eco della Dakar ecco il “Monte” che inaugura una nuova stagione del WRC, che si prospetta di grande interesse dopo il combattutissimo e spettacolare 2018.

A Montecarlo si scoprono finalmente le carte dopo che nelle settimane scorse si sono intensificati i test. La più grossa novità come sappiamo riguarda Citroën che ha riportato a casa il sei volte campione del mondo Sébastien Ogier, il numero uno della specialità, chiamato a ristabilire definitivamente il “Double Chevron” come grande challenger ai titoli. Nuovo è anche il secondo pilota il finnico Esapekka Lappi che arriva ben rodato e pronto a esprimersi al meglio in ruolo che gli garantisce meno pressioni, come sottolinea Pierre Budar, Direttore di Citroën Racing: «Al contrario di Sébastien e Julien, Esapekka e Janne non conoscevano nessuno nel team ma sono riusciti ad integrarsi perfettamente. Abbiamo utilizzato la pausa invernale per prepararci al meglio per il 2019, imparando gli uni dagli altri e facendo sì che i piloti familiarizzassero il più possibile con la vettura. Perché a Monte Carlo sentirsi sicuri è fondamentale. Sébastien e Julien, con 5 vittorie all’attivo in questo rally, di cui l’ultima lo scorso anno, saranno ovviamente gli uomini su cui puntare. Esapekka e Janne, che hanno meno esperienza su questo fondo atipico, adotteranno un approccio più conservativo».

Lappi conferma: «Sono soddisfatto dei test perché siamo riusciti a provare tutto. Con la squadra abbiamo trovato un assetto adatto a me e mi sento a mio agio al volante. Detto questo, il Rally di Monte Carlo è una grande sfida che va affrontata con umiltà, soprattutto perché è un rally sempre diverso dall’anno precedente, con condizioni che cambiano continuamente. Spero aver accumulato abbastanza esperienza in passato per potermi battere con i migliori. Chiudere nella top five sarebbe un buon inizio di stagione».

A Citroën ha risposto Hyundai, il cui reparto corse è oggi diretto da Andrea Adamo, che non ha perso l’occasione di ingaggiare il “Cannibale” sia pure per sole sei gare. Sébastien Loeb (nella foto a sinistra) è arrivato a Montecarlo forse stanco delle due settimane di gara alla Dakar, ma è sicuramento carico come una palla di cannone, in cerca di rivincite dopo la jella che gli ha negativo una meritata vittoria in quel di Lima. La strategia di Adamo è chiara. Dopo i tanti secondi posti di Neuville e della i20 tra i costruttori, ha rafforzato la squadra con Loeb per massimizzare lo sforzo per il titolo marche, ruotando sulla seconda e terza macchina Andreas Mikkelsen, Dani Sordo, mentre per il belga sarà la stagione decisiva nel campionato piloti.

Il titolo costruttori lo deve difendere Toyota tramite il GAZOO Racing World Rally Team (WRT) di Tommi Makinen, con i suoi piloti veloci ed esperti, Ott Tanak Jari-Matti Latvala e il nuovo acquisto, Kris Meeke, che in pratica s’scambiato il volante con Lappi. Il nordirlandese, residente ad Andorra, condividerà la Toyota Yaris GR WRC n. 5 con Seb Marshall. Entrambi hanno fatto la loro prima apparizione ufficiale come parte del team Toyota Gazoo Racing all'Autosport International, l'evento annuale per presentare la stagione mondiale della competizione. “Sono molto contento di iniziare questa nuova tappa per me, con una nuova squadra, una nuova auto e persino un nuovo navigatore. Quando ho provato l'auto, sono rimasto impressionato da ciò che è capace. Tuttavia, sto ancora imparando, quindi non ho stabilito grandi obiettivi per il Rally di Montecarlo. La mia priorità più immediata è semplicemente quella di godermi ancora una volta la guida” dice Meeke.

E poi c’è M-Sport, che ha vinto il titolo piloti negli ultimi due anni e costruttori nel 2017. Malcolm Wilson, senza un apporto più massiccio di Ford, non è riuscito a trattenere Sébastien Ogier e si visto sfuggire anche la possibilità di avere  Loeb. Le Fiesta di Cockermouth saranno dunque affidate a Elfyn Evans-Scott Martin e Teemu Suninen-Marko Salminen. Ci sarà una terza macchina affidata inizialmente per una o due gare a Pontus Tidemand-Emil Axelsson, alla quale potrebbero aspirare anche Mads Østberg e Craig Breen attualmente a piedi.

PROGRAMMA DEL RALLY DI MONTE CARLO (GMT+1)

Anche se più compatto rispetto al 2018, il percorso di quest’anno, che toccherà le Alpi dell’Alta Provenza, le Alte Alpi, Drôme, l'Isère e le Alpi Marittime, promette di riservare come sempre difficoltà e incertezze. È stato modificato per quasi il 47% e le prove speciali in notturna di giovedì, in particolare, sono inedite. Lo stesso vale per quelle di Valdrome - Sigottier (20.04 km) e di Curbans - Piegut (18.47 km) di venerdì.

GIOVEDÌ 24 GENNAIO

10:00: Shakedown (Gap)
18:50: Partenza giorno 1 (Gap – Place Desmichels)
19:38: PS 1 – La Breole – Selonnet (20,76 km)
20:41: PS 2 – Avançon – Notre Dame du Laus (20,59 km)
21:41: Flexy service A (Gap – 48')

VENERDÌ  25 GENNAIO

07:30: Partenza giorno 2 e assistenza B (Gap – 18')
09:11: PS 3 – Valdrome – Sigottier 1 (20,04 km)
10:14: PS 4 – Roussieux – Laborel 1 (24,05 km)
11:37: PS 5 – Curbans – Piegut 1 (18,47 km)
12:27: Assistenza C (Gap – 33')
14:23: PS 6 – Valdrome – Sigottier 2 (20,04 km)
15:26: PS 7 – Roussieux – Laborel 2 (24,05 km)
16:49: PS 8 – Curbans – Piegut 2 (18,47 km)
17:44: Flexy service D (Gap – 48')

SABATO 26 GENNAIO

07:37: Partenza giorno 3 e assistenza E (Gap – 18')
08:48: PS 9 – Agnières en Devoluy – Corps 1 (29,82 km)
10:06: PS 10 – St Léger les Mélèzes – La Batie Neuve 1 (16,87 km)
11:21: Assistenza F (Gap – 33')
12:47: PS 11 – Agnières en Devoluy – Corps 2 (29,82 km)
14:08: PS 12 – St Léger les Mélèzes – La Batie Neuve 2 (16,87 km)
15:18: Assistenza G (Gap – 48’)
20:06: Parco chiuso (Monaco)

DOMENICA 27 GENNAIO

06:22: Partenza giorno 4
08:20: PS 13 – La Bollène Vésubie – Peira Cava 1 (18,41 km)
09:08: PS 14 – La Cabanette – Col de Braus 1 (13,58 km)
10:55: PS 15 – La Bollène Vésubie – Peira Cava 2 (18,41 km)
12:18: PS 16 – La Cabanette – Col de Braus 2 – Power Stage (13,58 km)
13:58: Parco chiuso (Monaco – Quai Albert 1er)
15:00: Premiazione (Monaco – Quai Albert 1er)

 

Le ultime news