Aggiornato al 18/10/2018 22:43:27
04/10/2018

WRC: I TRE MOSCHETTIERI IN GALLES

Autore: redazione - FC

Meno tre per tre! Il Rally del Galles, terz’ultima gara del WRC 2018, che inizia stasera con la classica prova spettacolo, vede i riflettori punti sui tre moschettieri che stanno rendendo la stagione come la più spettacolare e combattuta degli ultimi anni.

Thierry Neuville, tre vittorie finora, leader della classifica con la sua Hyundai, non è riuscito a staccarsi, anzi nell’ultima gara a Cipro ha visto ridursi il suo vantaggio a soli 13 punti. L’inseguitore è Ott Tänak, quattro vittorie stagionali con la Toyota Yaris, un vero ciclone nelle ultime tre gare vinte di fila, scavalcando Sébastien Ogier. Il campione del mondo in carica, tre vittorie nella parte iniziale dell’anno, non è certo stato assistito dalla fortuna e, in parte, dal mezzo. Ma partirà da Deeside più determinato che mai, con in più la carica che gli darà il fatto di aver concretizzato il contratto 2019 con Citroën. Partirà per terzo, dietro Neuville e Tänak. Sulla terra può essere un vantaggio in condizioni normali, ma, se come spesso accade in Galles piove, la situazione può rovesciarsi.

Proprio per il fondo e il meteo la gara si preannuncia dura. In programma 23 piesse per un totale di quasi 320 km.

Tornando al confronto tra i tre big, ci si chiede se nelle tre squadre ci sarà il…Bottas della situazione. I effetti i compagni di squadra di Neuville – Mikkelsen e Paddon – e Tänak – Latvala e Lappi – in queste condizioni promettono molto. Ma anche gli altri due piloti delle Fiesta M-Sport – Evans, primo l’anno scorso, e Suninen – qui dovrebbero trovarsi meglio che in altre gare, come si è visto nello shakedown di stamane. Corsa “libera” invece per il duo Citroën, con Mads Østberg che in Galles ha una certa familiarità con il podio.

In casa Italia puntiamo ancora su Fabio Andolfi, ottimo terzo in WRC2 a Cipro, che con la Fabia di Motosport Italia titolare del programma ACI, sfida gli ufficiali di Škoda e Citroën, oltre alle Ford e le Hyundai di team assistiti come BRC con Pierre Louis Loubet.

Foto Simone Calvelli

Le ultime news