Aggiornato al 23/09/2019 13:34:00
31/05/2019

WRC PORTOGALLO: SUBITO EMOZIONI FORTI

Prima tappa del Rally del Portogallo nel segno delle Toyota. Non solo l’abituale Yaris n°8 di Ott Tänak, partito come sempre all’attacco, ma anche quelle dei suoi due compagni di squadra Jari Matti Latvala e Kris Meeke che chiudono la prima tappa iniziata ieri sera a Coimbra, al secondo e al terzo posto.

Nonostante il chilometraggio di prove inferiore ai 100 km, la tappa che si è corsa nella zona di Arganil è stata particolarmente dura. In particolare, sono saltate per un problema all’alimentazione le due Hyundai di Loeb, confermato sulla i20 dopo il bel podio in Cile, e Sordo che pure aveva iniziato alla grande, che ora navigano in fondo alla classifica e difficilmente potranno portare punti per la classifica costruttori alla squadra diretta da Andrea Adamo.

Per fortuna Neuville è quarto dopo una gara in crescendo che ha fugato ogni dubbio sul…dopo Cile del belga, che è in lotta ravvicinata con Meeke che lo precede di 1”4 e Ogier quinto a 1”6 dal rivale. Il numero uno di Citroën è stato inevitabilmente penalizzato dal numero uno di partenza soprattutto nel primo giro. Dalla top ten è scivolato fuori Elfyn Evans che ha accusato una panne elettrica verso fine giornata. A difendere i colori di M-Sport restano TeemuSuninen, sesto, e il sorprendente inglese GusGreensmith, passato alla guida della Fiesta WRC, dopo le esperienze con la versione R5.

Domani si raddoppia: 160 km di piesse, con il doppio passaggio sui 37 km di Amaral. Per lo spettacolo di Fafe bisognerà invece attendere domenica. 

Le ultime news