Aggiornato al 15/10/2018 17:50:42
24/01/2018

WRC: SI RICOMINCIA CON LA ROULETTE DI MONTECARLO

Autore: redazione - FC

Si riparte! Da domani sera va in onda l’86ma edizione del Rally di Montecarlo prima prova del Campionato Mondiale 2018. Un inizio di quelli “tosti” con quasi meno di 400 km di P.S., diciassette in totale, distribuite su quattro giorni, con la fase centrale intorno a Gap, e l’ultima giornata il doppio passaggio sul Turini.

Chi vincerà? Il pronostico è apertissimo. Ci sono giovani arrembanti come Ott Tänak e Esapekka Lappi, entrambi alla guida delle Toyota Yaris, che affrontano la seconda stagione dopo il positivo rientro nel 2017. Dai due dovrà guardarsi bene lo stesso Jari Matti Latvala che rischia davvero la leadership in squadra. Ma c’è soprattutto la Hyundai. Michel Nandan ha rinforzato adeguatamente il team piloti già sul finire dell’anno passato con l’ingaggio di Andreas Mikkelsen. Il norvegese farà tutte le gare del mondiale al pari di Neuville, con queste due punte l’i20 coupe può puntare al titolo costruttori. Per il titolo piloti tutto dipende da Neuville. Se il belga trova la continuità che gli è mancata l’anno passato…

E’ poi c’è Ogier. L’anno scorso il francese ha fatto un miracolo vincendo il suo quinto titolo consecutivo, pur dovendo cambiare team e vettura all’ultimo momento. E’ stato grande e umile allo stesso tempo, ma alla fine lui e Malcolm Wilson, il gran capo di M-Sport hanno avuto ragione. Ma, ora, dopo che Séb ha resistito alle sirene di Citroën e … Hyundai, c’è un nuovo rilancio. Le condizioni sono senz’altro migliori. Il team è molto unito attorno al campione, e Wilson ha recuperato qualche risorsa in più. Anche la partenza di Tänak può giocare a favore di Ogier, sul quale si concentrerà tutto il lavoro del team, e servirà da stimolo ai giovani Evans e Suninen, sui quali scommette Wilson, che a Montecarlo gioca però la carta a sorpresa di Bryan Bouffier.

Chiudiamo con la Citroën. Yvan Matton, prima di traslocare in FIA, lasciando il timone a Pierre Budar, è riuscito a garantirsi tre rally con Loeb, che non sarà però al via di Montecarlo dove la C3 si affida a Kris Meeke e Craig Breen chiamati a un esame di maturità.    

Le ultime news