Aggiornato al 26/03/2019 13:51:21
16/02/2019

WRC SVEZIA: LA RIVINCITA DEI PILOTI NORDICI

Un finlandese, un estone, un norvegese. No, non è l’inizio di una barzelletta, ma la classifica del Rally di Svezia al termine della prima tappa disputata in gran parte in Norvegia. E’ la rivincita dei piloti nordici  dopo Montecarlo, dove pure c’era neve, su un terreno a loro favorevole. Ad approfittare di questa situazione è proprio il più giovane, il venticinquenne finlandese Teemu Suninen con la Ford Fiesta di M-Sport, ripartito stamattina con 2” su Ott Tänak con la Toyota, sempre all’attacco, tranne una sbavatura che gli è costata 13” e Andreas Mikkelsen con la prima delle Hyundai.

Poteva esserci anche Jari Matti Latvala, ma il più esperto dei “Flying Fins” nell’ultima prova si è innevato, la stessa sorte è toccata a Marcus Gronholm, tornato in gara dopo nove anni, e soprattutto Sébastien Ogier. «Avevamo disputato un ottimo primo loop stamattina. Ma lo sapevamo, i secondi passaggi sono sempre molto insidiosi, soprattutto quando devi fare da apripista. Ho urtato parzialmente un muro di neve e sono rimasto bloccato. Senza spettatori, non avevamo nessuna speranza di tirarci fuori», spiega il campione del mondo che in quel momento era quinto a 14”4.

A interrompere la sequenza dei nordici è il gallese Elfyn Evans con l’altra Ford, autore di due scratch, che precede Esapekka Lappi sul quale sono ora riposte le speranze Citroen: «E’ stata una giornata difficile, con alcuni errori da parte di tutti e io non ne sono stato esente. Tuttavia sono soddisfatto del modo in cui ho concluso la giornata e per i progressi compiuti nella manovrabilità della mia C3 WRC su questo percorso. Nelle prove di ricognizione, c’era meno ghiaccio nelle speciali di domani rispetto a quelle di oggi. Mi aspetto di trovare ampi tratti di terra e quindi dovrò gestire meglio i chiodi, ma continuerò ad attaccare come abbiamo fatto oggi».

Oggi, seconda giornata di gara, i concorrenti disputeranno nuovamente circa 130 km di prove cronometrate (nella PS8) e si affronteranno nel famoso salto della Colin’s Crest della speciale di Vargasen. E già non mancano le sorprese e gli innevamenti…

CLASSIFICA GIORNO 1

Suninen / Salminen (Ford Fiesta WRC) 1h11’05’’3
Tänak / Järveoja (Toyota Yaris WRC) +2’’0
Mikkelsen / Jaeger-Amland (Hyundai i20 WRC) +17’’8
Evans / Martin (Ford Fiesta WRC) +28’’6
Lappi / Ferm (Citroën C3 WRC) +42’’0
Loeb / Elena (Hyundai i20 WRC) +48’’8
Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 WRC) +52’’7
Meeke / Marshall (Toyota Yaris WRC) +53’’1
Tidemand / Floene (Ford Fiesta WRC) +1’24’’4

Le ultime news