Aggiornato al 27/05/2019 08:00:32
29/04/2019

WRX: LE PEUGEOT RADDOPPIANO

Il Campionato mondiale Rallycross sta finalmente dando ragione a Kenneth Hansen. Lo svedese ex campione della specialità, team principal dell’omonima struttura che coinvolge tanto la moglie quanto i figli, sin dal varo del WRX ha puntato sulla Peugeot 208. Dapprima il programma è stato “assistito”, poi è diventato ufficiale, con tanto di…Sébastien Loeb. Questa fase si è chiusa nel 2018. La casa del Leon a marzo ha presentato il nuovo modello della 208 e sembra interessata all’evoluzione “elettrica” della specialità, tecnicamente interessante, visto che tutto, batterie, semifinale e finalissima si svolge in pochi minuti, duranti i quali una e-WRX può scaricare tutto il suo potenziale.

Ma intanto c’è il WRX 2019, dove Hansen schiera due 208, confermando il proprio impegno. Tra gli avversari non c’è più Kristoffersson, tornato in pista, né gli altri due campioni Solberg ed Ekstrom, che hanno tirato i remi in barca. Ma non mancano le novità come la Hyundai del figlio d’arte Niclas Gronholm, o il passaggio di Bakkerud alla guida dell’Audi S3.

Nuovi anche alcuni palcoscenici, come Abu Dhabi dove si è corso il primo round della stagione, o Spa Francorchamps che ospiterà il prossimo.

A Barcellona, invece, si è tornati sul Circuito della Catalunya, che dopo il successo polemico di Kevin Hansen ad Abu Dhabi, dove c’era stata la squalifica di Gronholm, ha fatto da contorno al bis, con tanto di doppietta dei fratelli Hansen. Ha vinto Timmy, che ad Abu Dhabi aveva distrutto la sua 208, che ha così rotto un digiuno che durava dal 2016 quando si era imposto in Canada.

Il fratello più giovane Kevin ha completato il successo della famiglia, chiudendo la finale al secondo posto, dopo un duello serrato con Andreas Bakkerud sulla Audi S1. Il norvegese ha optato per il joker lap all’ultimo giro, ma non è riuscito a sopravanzare il rivale.

Il secondo posto in Spagna, consente a Kevin di confermarsi al comando della classifica provvissoria del campionato, davanti a Niclas Gronhölm con la Hyundai i20, che in classifica ha otto lunghezze di ritardo da Kevin Hansen e dieci di vantaggio su Timmy Hansen.

 

Le ultime news