Aggiornato al 22/08/2019 15:38:02
28/04/2019

WTCR: ANCHE IN UNGHERIA TARQUINI LASCIA IL SEGNO

Anche in Ungheria, Gabriele Tarquini ha lasciato il segno del campione in una delle tre gare del secondo round del WTCR. Il “Cinghio” ha ottenuto la seconda vittoria stagionale in gara 3 a Budapest davanti al compagno di squadra l’idolo locale Norbert Michelisz che ha completato l’uno-due delle i30 di BRC Hyundai N Squadra Corse.

Il pilota italiano e l’ungherese hanno conquistato le prime due posizioni dopo che il primo leader della corsa Esteban Guerrieri ha accusato problemi sulla sua Honda Civic Type R TCR di ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda.

“Ha perso potenza” spiega Tarquini. “Dopo essere passato in testa ho dovuto solo controllare. La nostra Hyundai è stata fantastica. C’è stata un po’ di pioggia, ma le gomme erano OK e il bilanciamento era esattamente come lo volevo io”.

In precedenza in Gara 2, Néstor Girolami ha conquistato la vittoria dopo duelli mozzafiato su un tracciato scivoloso.

Il pilota della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport ha rimontato con la sua Honda Civic Type R TCR dal sesto al primo posto nel corso dei primi due giri, per poi resistere a Jean-Karl Vernay, che partiva dalla Pole Position, e Daniel Haglöf, al primo podio con la Cupra della PWR Racing.

“Incredibile, una gara assurda! – ha detto Girolami – Sapevo che avremo potuto farcela in queste condizioni, per cui ho deciso di mantenere le gomme da asciutto e ho centrato la seconda vittoria nel weekend, fantastico!”.

Le ultime news