Aggiornato al 19/11/2017 18:49:27
16/10/2017

WTTC TANGO ARGENTINO IN CINA

Il round cinese del WTTC ha avuto due protagonisti: la pioggia e la doppietta dei piloti argentini. Esteban Guerrieri ha centrato la vittoria nella Opening Race della FIA WTCC Race of China grazie ad una prova superba nonostante le difficilissime condizioni incontrate al Ningbo International Speedpark.

Il pilota della Campos Racing è scattato con la sua Chevrolet RML Cruze TC1 dal quarto posto della griglia invertita, con la safety car subito in pista. L’argentino ha prima passato la Volvo Polestar Cyan Racing di Nicky Catsburg al giro 6, poi ha fatto lo stesso con John Filippi e infine si è messo alle spalle anche Yann Ehrlacher alla ripartenza dopo un nuovo ingresso della safety car. Ehrlacher, con la LADA della RC Motorsport, era partito dalla pole position tenendosi dietro Filippi, Catsburg e Guerrieri, poi è terminato secondo. La safety car è dovuta rientrare in pista dopo una collisione che ha visto come protagonisti Rob Huff e Tom Chilton, in lotta per la quinta piazza. Le Citroën di ALL-INKL.COM Münnich Motorsport e Sébastien Loeb Racing sono rimaste bloccate sul circuito. Alla Sébastien Loeb Racing si è ritirato anche Mehdi Bennani, che ha rotto la ruota posteriore destra colpendo la Volvo di Thed Björk; quest’ultimo è tornato in azione concludendo 13°, anche se non guadagna punti nei confronti del rivale e leader Tiago Monteiro, assente per infortunio. In casa Polestar Cyan Racing ha alzato bandiera bianca Néstor Girolami per un problema tecnico. Il podio viene completato dalla Volvo di Catsburg, mentre in Top5 abbiamo anche la coppia del Castrol Honda WTCC Team, Norbert Michelisz e Gabriele Tarquini, con quest’ultimo che ha protetto benissimo il compagno di squadra.

Le disastrose condizioni meteo hanno fermato la Main Race della FIA WTCC Race of China dopo soli tre giri percorsi al Ningbo International Speedpark. La forte pioggia aveva già costretto la direzione gara a far iniziare la Opening Race in ritardo dietro la safety car, entrata in pista anche nel secondo round, dove però è stato chiaro fin da subito che non si sarebbe potuto proseguire. Néstor Girolami è stato proclamato vincitore dopo i tre giri dietro la safety car. Per questo verranno assegnati punteggi dimezzati.

Tutte le vetture riportavano l’adesivo #GoTiago18 in sostegno di Tiago Monteiro, rimasto a casa per recuperare dall’infortunio patito nei test in Spagna il mese scorso.

Le ultime news